USD Real Forte dei Marmi Querceta | Serie D, Real Forte Querceta 2-1 Correggese Calcio 1948
3020
post-template-default,single,single-post,postid-3020,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Serie D, Real Forte Querceta 2-1 Correggese Calcio 1948

Serie D, Real Forte Querceta 2-1 Correggese Calcio 1948

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Maccabruni, Meucci (73’ Lazzoni), Bartolini, Cintoi, Bechini, Centonze (67’ Della Pina), Islamaj (73’ Amico), Di Paola ©, Grassi (90’+3’ Bertoni), Pegollo. A disp.: De Chirico, Ricci F., Pecci, Bellucci, Gargani. All.: Bonuccelli.

CORREGGESE CALCIO 1948: Mora, Olivera Maciel (90’+1’ Tosi), Cavallari, Manuzzi, Gozzi, Pupeschi ©, Ba, Galli (45’ Bassoli), Damiano (78’ Roma), Calì, Riccò (45’ Riccò). A disp.: Lugli, Davighi, Vallocchia, Galletti, De Santis. All.: Graziani.

TERNA ARBITRALE: D’Ambrosio Giordano (Collegno), Di Dio (Caltanissetta), Mititelu (Torino).

RETI: 22’ Di Paola, 60’ Bassoli, 90’+2’ Cintoi.

AMMONITI: Centonze, Manuzzi, Di Paola, Olivera Maciel.

 

Ancora un successo per i ragazzi di Vitaliano Bonuccelli, che fanno bottino pieno nei due appuntamenti casalinghi ravvicinati superando la Correggese nei minuti di recupero. La gara si sblocca al 22’ con il gol del solito Di Paola, freddo nell’approfittare dell’incertezza del portiere Mora ma non altrettanto per indirizzare ulteriormente la sfida nei minuti seguenti. Ma se i locali falliscono un paio di occasioni gli avversari fanno capolino soltanto con gli spunti di Manuzzi. All’intervallo mister Graziani prova a dare la scossa con una doppia sostituzione e la mossa riesce: fallita una rete a porta scoperta da Di Paola, arrivato mal coordinato all’impatto con la sfera, sugli sviluppi di un calcio d’angolo il subentrato Bassoli segna da fuori area, riequilibrando i conti. La gara rimane aperta fino allo scadere e infatti l’ultimo pallone toccato da Grassi è quello del calcio di punizione che trova il colpo di testa vincente di CintoiGrande festa dunque al triplice fischio per l’ormai sfatato tabù di casa e una classifica decisamente più sorridente.