USD Real Forte dei Marmi Querceta | Aglianese sprint in avvio, la reazione c’è ma non basta
1773
post-template-default,single,single-post,postid-1773,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Aglianese sprint in avvio, la reazione c’è ma non basta

Aglianese sprint in avvio, la reazione c’è ma non basta

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Contipelli (54’ Bertoni), Maccabruni (68’ Meucci), Lazzarini (68’ Aquilante), Del Dotto, Bonati, Mariani F., Amico ©, Di Paola (87’ Gargani), Doveri (55’ Giani), Baracchini. A disp.: Balestri, Guidi, Ferri, Bianchi. All.: Amoroso.

AGLIANESE CALCIO 1923: Carcani, Giannini (45’ Gasco (54’ Soldani)), Righetti, Panelli, Colombini, Gelli, Ballardini, Remedi (85’ Bangu), Brega ©, Kouko (65’ Russo), Giordani. A disp.: Morandi, Coda, Casanova, Petrucci, Chiti. All.: Capecchi.

TERNA ARBITRALE: Di Cicco (Lanciano), Carella (L’Aquila), Miccoli (Lanciano).

RETI: Brega (3’), Giordani (9’).

AMMONITI: Bonati, Mariani F., Amico; Colombini.

 

Non riprende nel migliore dei modi la regular season del Real Forte Querceta, anche se l’attenuante avversaria non è di secondo piano, perché all’Aglianese in corsa per il titolo bastano meno di tre minuti per sbloccare il match sul valzer delle punte: Kouko lancia Brega, che prima impatta su Adornato ma il portiere in uscita non riesce a impossessarsi della sfera e così è l’attaccante a chiudere l’azione, portandosi in doppia cifra stagionale. Doppia cifra non ancora raggiunta dal cronometro, invece, quando l’Aglianese cala il bis, grazie al cross di Righetti deviato da Kouko sulla traversa, amica nell’omaggiare dell’assist Giordani, che in tuffo insacca a porta vuota. Fortemente indirizzata la gara, la formazione ospite lascia la palla agli avversari, che però faticano a impostare a causa delle coperture e della compattezza neroverdi, al punto che si deve attendere un corner di Mariani superata la mezz’ora per apprezzare la prima conclusione bianconerazzurra nello specchio, quando Carcani deve allungarsi per togliere dall’angolo il destro di Baracchini. Allora prendono coraggio i versiliesi e già nel corso del primo tempo alzano sempre più il baricentro, tendenza che si ripete anche in avvio di ripresa ma senza riscontri concreti, perché al 58’ Maccabruni non trova il montante di poco, dopodiché è ancora il numero 1 a salvare il risultato sul colpo di Amico indirizzato all’incrocio. Col passare dei minuti, però, l’Aglianese vede avvicinarsi il traguardo, anzi Russo si divora il colpo del K.O. a tu per tu con Adornato. Evidentemente la partita non ha più molto da dire, lo capisce anche Amoroso in panchina, che infatti fa rifiatare qualcuno dei suoi per concedere la gioia dell’esordio a giovanissimi classe 2003. Devono attendere quattro, lunghi minuti di recupero per certificare il successo Brega e compagni, sempre più lanciati nella volata finale, mentre Real Forte Querceta già inevitabilmente proiettato all’impegno infrasettimanale di mercoledì, nella gara di recupero contro la Correggese, in attesa del derby del Buon Riposo in programma domenica prossima.