USD Real Forte dei Marmi Querceta | Si ferma dopo 5 risultati utili il Real FQ
1743
post-template-default,single,single-post,postid-1743,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Si ferma dopo 5 risultati utili il Real FQ

Si ferma dopo 5 risultati utili il Real FQ

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Contipelli, Maccabruni, Lazzarini, (57’ Bellandi), Del Dotto, Bonati (69’ Guidi), Mariani F. (61’ Pegollo), Biagini © (53’ Amico), Di Paola v©, Doveri, Baracchini (60’ Ferri). A disp.: Balestri, Rossi, Aquilante, Giani. All.: Amoroso

BAGNOLESE: Auregli, Capiluppi, Calabretti, Faye ©, Scappi, Bertozzini, Cuoghi, Leonardi (79’ Scarlata), Tzvetkov (73’ Formato), Notari (54’ Mhadhbi), Buffagni (54’ Marani). A disp.: Cavazzoli, Dembacaj, Fumi, Scacchetti, Montali. All.: Gallicchio.

TERNA ARBITRALE: Dasso (Genova), Cusumano (Collegno), Gatto (Collegno).

RETI: Mariani F. (11’), Cuoghi (58’), Formato (rig. 81’).

AMMONITI: Maccabruni, Del Dotto, Doveri, Ferri; Scappi, Buffagni.

ESPULSI: Pegollo.

 

Dopo cinque risultati utili consecutivi, si interrompe tra le mura di casa l’ottimo momento del Real Forte Querceta, che nel cuore del tour de force paga brillantezza e viene costretto a cedere il passo di rimonta alla Bagnolese. La gara appare vivace sin dai primi minuti, quando Baracchini risponde alla prima occasione di Faye dalla parte opposta, anche se per sbloccarla serve lo splendido mancino di Mariani, che all’11 si accentra in area di rigore per insaccare sotto la traversa. La reazione ospite è tutta in due calci di punizione, che non sortiscono l’effetto sperato. Ci pensa allora Cuoghi nella ripresa, che sbalordisce tutti per mezzo di una serpentina vincente, con cui semina tre avversari prima di depositare in rete. A decidere la sfida infine è un calcio di rigore, assegnato dal direttore di gara per un contatto tra Del Dotto e Scarlata; dal dischetto si presenta il neoentrato Formato, che torna al gol dopo il lungo infortunio e si porta a quota 12 in campionato. L’altro capocannoniere, Pietro Pegollo, anch’egli subentrato a gara in corso perché non al meglio, invece si fa espellere al termine della sfida nella mischia furibonda che si scatena all’interno dell’area di rigore rossoblù, inevitabile esito di una partita per lunghi tratti tesa e nervosa, ricca di continui scambi verbali e non solo tanto in campo quando nei pressi. Adesso un giorno di riposo per la squadra, per smaltire scorie e fatica, nell’ottica del riscatto questa domenica, di fronte a un altro recupero interno, contro la Correggese.