USD Real Forte dei Marmi Querceta | Nuova vittoria Real FQ nell’ultima in Romagna
1736
post-template-default,single,single-post,postid-1736,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Nuova vittoria Real FQ nell’ultima in Romagna

Nuova vittoria Real FQ nell’ultima in Romagna

MARIGNANESE CATTOLICA 1923: Faccioli, Manuzzi (82’ Lago), Nodari, Rizzitelli ©, Zanni, Camara, Merlonghi (69’ Pierantozzi), Magrini (54’ Gioia), Garavini, Moricoli (73’ Signori), Docente (65’ Goh). A disp.: Mariani, Di Martino, Battilana, Palumbo. All.: Vullo.

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Maccabruni, Amico © (50’ Biagini), Bellandi (89’ Aquilante), Del Dotto, Contipelli, Baracchini (45’ Ferri), Mariani F. (59’ Guidi), Di Paola v©, Doveri, Pegollo (36’ Giani). A disp.: Balestri, Bonati, Rossi, Fortunati. All.: Amoroso.

TERNA ARBITRALE: Lipizer (Verona), Moretti (San Benedetto del Tronto), De Gregorio (Isernia).

RETI: Merlonghi (14’), Baracchini (26’), Di Paola (32’, 76’), Docente (42’).

AMMONITI: Manuzzi; Adornato, Pegollo, Biagini.

 

Nella lunga trasferta di Cattolica prosegue il momento magico della formazione di Amoroso, che raccoglie bottino pieno in una sfida lunga e complicata, che rischia di impennarsi già nei primi minuti, quando Adornato viene chiamato a un autentico miracolo su Manuzzi. I locali passano in vantaggio sull’inserimento centrale di Merlonghi, premiato da Garavini, ma è adesso che il Real rompe con l’avvio in sordina per uscire allo scoperto, fino a trovare il pareggio con il diagonale vincente di Baracchini, che insacca con grande tempismo e una splendida esecuzione. Superata la mezz’ora si portano addirittura avanti i versiliesi, grazie all’ennesimo cross vincente dello specialista Mariani, che pesca Di Paola per l’incornata dell’1-2. A tre minuti dall’intervallo pensa Docente a ripristinare la parità, anche se Amico riesce forse a salvare sulla linea: questione di millimetri, che il direttore di gara risolve assegnando il gol ai locali. La ripresa non è meno scoppiettante e Adornato è chiamato ancora a respingere i colpi giallorossi, ma a un quarto d’ora dal 90’ pensa il solito Di Paola a insaccare d’esperienza e opportunismo una respinta bassa di Faccioli. Beffa, dunque, per i padroni di casa, che ci provano fino al quarto minuto di recupero prima di arrendersi al triplice fischio dell’arbitro Lipizer. Sono cinque i risultati utili consecutivi adesso, frutto tanto dei gol quanto delle parate di Adornato, anche se un ottimo ritaglio di pagina va e meritatamente alla folta batteria di giovani under chiamati in causa, che hanno risposto con sostanza e assoluto valore alla chiamata di Amoroso. Certezze in più per questa volata finale.