USD Real Forte dei Marmi Querceta | Buon punto a Forlì per il Real Forte Querceta
1643
post-template-default,single,single-post,postid-1643,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Buon punto a Forlì per il Real Forte Querceta

Buon punto a Forlì per il Real Forte Querceta

FORLÌ: Stella, Biasiol, Gasperoni (41’ Pera), Ferrari (69’ Pozzebon), Buonocunto ©, Gkertsos, Croci (74’ Sedioli), Marzocchi, Gigliotti, Ballardini, Giacobbi. A disp.: De Gori, Longobardi, Battaglia, Piva, Carlucci, Pavani. All.: Angelini.

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Bonati (60’ Di Paola), Maffini, Lazzarini (45’ Bellandi), Del Dotto v©, Guidi, Bani (45’ Maccabruni), Biagini © (79′ Mariani F.), Pegollo, Doveri, Giani (64’ Amico). A disp.: Balestri, Baracchini, Fortunati, Rossi. All.: Amoroso.

TERNA ARBITRALE: Catanzaro (Catanzaro), Della Mea (Udine), Monfregola (Gradisca d’Isonzo).

RETI: aut. Pegollo (52’), Guidi (rig. 90’+2’).

AMMONITI: Stella, Biasiol, Buonocunto, Sedioli, Angelini; Del Dotto, Bani, Pegollo.

 

Il marzo 2021 del Real Forte Querceta su apre con il recupero della trasferta di Forlì, rinviata per COVID-19 addirittura lo scorso dicembre. Alle prese con fatica, turnover e cartellini, Amoroso ripristina il tradizionale 3-5-2 di partenza, facendo rifiatare Di Paola e tutelandosi così di fronte al pesante attacco forlivese.

La gara risulta pimpante solo a tratti e per le prime vere occasioni da gol occorre attendere il 26’, quando Lazzarini deve salvare sulla linea di porta il tap-in di Ballardini, su assist di Gigliotti. E, se un minuto dopo capitan Buonocunto scomoda Adornato in parata a terra con una conclusione da fuori area, altrettanto fa Doveri dalla parte opposta per mezzo di un cross mancino con ogni probabilità mal calibrato ma abbastanza efficace da dirigersi verso la traversa e regalare un calcio d’angolo agli ospiti, sui cui sviluppi un diagonale di Biagini manca di poco il secondo palo. Nel finale di frazione, ancora un’occasione per parte a firma rispettivamente di Giani e del neoentrato e debuttante Pera, senza che però il risultato si sblocchi. Lo fa piuttosto in apertura di ripresa, quando su calcio di punizione in favore dei locali Pegollo devia in maniera maldestra e insacca nella porta di Adornato, regalando il vantaggio ai galletti. Costretto a inseguire, Amoroso inserisce Di Paola per tornare al tridente offensivo del 4-3-1-2 e così riesce a mettere in difficoltà gli avversari sul piano del gioco e della pressione, salvo trovare il gol soltanto nei minuti di recupero, quando un lancio da fermo proveniente direttamente da Adornato fa più male del previsto al portiere Stella, che in area manca la presa: Di Paola sta per segnare a porta scoperta quando viene atterrato da un paio di guantoni. Si deve attendere qualche secondo prima della battuta del solare calcio di rigore, perché lo specialista Guidi è infortunato e soltanto l’esaurimento delle sostituzioni a disposizione lo tiene in campo. Ma dal dischetto va comunque l’esperto difensore, che da ex ristabilisce la parità. Esce dunque tra i sorrisi la formazione versiliese, soddisfatta del buon punto in terra ostica, ottimo per dare continuità di risultato oltre che di prestazione, obiettivi tutt’altro che scontati nel cuore del del turbinio di impegni.