USD Real Forte dei Marmi Querceta | Rinviati i primi sorrisi al “Necchi-Balloni”
1419
post-template-default,single,single-post,postid-1419,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Rinviati i primi sorrisi al “Necchi-Balloni”

Rinviati i primi sorrisi al “Necchi-Balloni”

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Del Dotto, Maffini, Lazzarini (81’ Bellandi), Bonati (44’ Amico), Guidi, Maccabruni, Biagini ©, Di Paola, Doveri (78’ Giani), Pegollo. A disp.: Balestri, Bianchi, Baracchini, Bani, Pagliai, Ballani. All.: Amoroso.

MEZZOLARA: Malagoli, Dall’Osso, De Lucca, Maini, Rossi, Albertini, Barnabà (81’ Kharmoud), Roselli ©, Sala (73’ Broglia), Selleri, Rizzi (87’ Ferretti). A disp.: Seri, Venturi, Musiani, Mantovani, Artioli, Wangue Moumi. All.: Lega.

TERNA ARBITRALE: Andeng Tona Mbei (Cuneo), Brizzi (Aprilia), Cirillo (Roma 1).

RETI: Sala (48’).

AMMONITI: Maccabruni, Biagini, Di Paola, Amico; De Lucca, Albertini, Roselli.

 

Rilanciato dalla vittoria in extremis a Bagnolo in Piano, cercava riscatto anche al “Necchi-Balloni” il Real Forte Querceta, che invece deve rimandare l’appuntamento con il primo punto tra le mura amiche, dopo il primo stop dinanzi al Lentigione.

Rispetto all’undici scorso, Amoroso inserisce soltanto Pegollo, pienamente recuperato, e proprio l’attaccante massese firma la prima azione da gol, al minuto 11, con il portiere che salva con i piedi. Dalla parte opposta, anche Adornato viene impegnato, prima dalla conclusione di Rizzi dalla distanza, poi dalla girata di Maini in area di rigore, sugli sviluppi di un corner. Trascorsa la mezz’ora, Lazzarini scomoda Malagoli in una parata a terra, anche se a prendersi la scena (suo malgrado) è Bonati, steso da uno scontro con palo e portiere. La situazione appare critica fin da subito, al punto che i soccorsi accorrono in campo ma si dovranno attendere dieci interminabili minuti prima che il difensore ligure sia finalmente trasportato in barella fuori dal recinto di gioco, in attesa dell’ambulanza per i necessari accertamenti, che poi in serata avrebbero restituito esiti rassicuranti.

Proprio come la gara del 29 novembre, anche Real Forte Querceta – Mezzolara si sblocca nel secondo tempo, complice un errore forse figlio di disattenzione: Lazzarini appoggia una palla malandrina a Guidi, intorno al quale aleggia già da diversi minuti il classe ’99 Sala, che rapace si avventa sulla sfera per approfittare dello scivolone del numero 6 e battere Adornato.

Colpiti, i padroni di casa non trovano lo spunto capace di ripristinare la parità. O, meglio, al 63’ una delle tante punizioni di Biagini ci riuscirebbe anche, trovando la deviazione vincente di Di Paola. L’arbitro sta per convalidare quando ravvede, però, la bandierina alzata dell’assistente e allora interrompe per fuorigioco.

Sposta in avanti il baricentro la formazione di casa e si affida a mischie e spunti individuali dei subentrati (uno su tutti Giani), ma il Mezzolara regge e dopo cinque primi di recupero arriva il fischio finale, che regala bottino pieno ai bolognesi sul bagnato manto del “Necchi-Balloni”, reso pesante da una fitta ma sottile pioggia inglese.