USD Real Forte dei Marmi Querceta | Sul Rimini è trionfo Real
1276
post-template-default,single,single-post,postid-1276,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Sul Rimini è trionfo Real

Sul Rimini è trionfo Real

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Bani (60’ Maccabruni), Bertoni, Lazzarini (78’ Bellandi), Del Dotto, Guidi, Maffini, Biagini ©, Di Paola, Doveri (71’ Amico), Pegollo (81’ Giani). A disp.: Balestri, Baracchini, Benedetti, Pagliai, Seriani. All.: Amoroso.

RIMINI: Scotti, Ceccarelli (75’ Pecci), Gigli, Pupeschi, Valeriani, Ambrosini, Massetti (78’ Simoncelli), Capicchioni (78’ Pari), Ferrante, Diop (60’ Nigretti), Ricciardi (60’ Vuthaj). A disp.: Viscardi, Manfroni, Santarini, Nanni. All.: Mastronicola.

TERNA ARBITRALE: Mori (La Spezia), Santini (Savona), Della Monica (La Spezia).

RETI: Doveri (65’), Guidi (rig. 74’); Valeriani (90’+6’).

AMMONITI: Del Dotto, Pegollo; Ferrante, Ricciardi.

ESPULSI: Giani (90’).

 

La prima, grande vittoria per il Real Forte Querceta di Christian Amoroso arriva al comunale degli Oliveti di Massa, causa indisponibilità del “Necchi-Balloni”. A uscirne sconfitto è il Rimini, storico sodalizio romagnolo già lanciato dopo il 2-0 al Forlì di domenica scorsa.

A partire forte sono gli ospiti e già dopo un minuto Adornato deve negare il gol ad Ambrosini con una smanacciata. Al 21’ la verticalizzazione alta da parte di Massetti diventa un assist al bacio per Diop, che però tutto solo stampa il colpo di testa sulla traversa, già accarezzata in precedenza da Ricciardi. Ma se la mezz’ora si apre con la rovesciata di Ambrosini sull’esterno della rete, ecco che a seguito giunge la prima palla-gol per i padroni di casa: Doveri lancia Pegollo, che però a tu per tu con Scotti colpisce male con il mancino. Prima del duplice fischio c’è tempo per la punizione di capitan Biagini, che sfiora la magia allo scadere della prima frazione.

Nella ripresa le energie del Rimini calano, così arriva il vantaggio locale grazie al cross di Biagini per il sinistro volante di Doveri; grande coordinazione e anche un po’ di fortuna per lui, perché dopo la deviazione di Ambrosini arriva il gol che sblocca il match e scatena il tifo bianconerazzurro. Al minuto 73 Di Paola viene atterrato da Gigli in area di rigore, l’arbitro fischia e indica il dischetto, e così sono già due i penalty procurati dal bomber ponsacchino. Dagli undici metri si presenta il solito Guidi, che realizza con freddezza. Il Real Forte Querceta si divora addirittura il terzo gol in contropiede con Lazzarini, ma la gara ha ancora tanto da raccontare, perché Adornato è impegnato all’80’ sul tentativo ravvicinato di Ambrosini. A pochi secondi dall’annuncio dei sei minuti di recupero, i versiliesi rimangono in dieci causa espulsione del neoentrato Giani, reo di aver utilizzato qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara. Così il Rimini alza il baricentro, e dopo essere andato vicino al gol con Simoncelli, realizzano il 2-1 finale con Valeriani. Ma non c’è più tempo e a trionfare è il Real Forte Querceta.