USD Real Forte dei Marmi Querceta | Primo punto per il Real Forte Querceta
1263
post-template-default,single,single-post,postid-1263,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Primo punto per il Real Forte Querceta

Primo punto per il Real Forte Querceta

GHIVIZZANO BORGOAMOZZANO: Pagnini, Segantini, Piccardi, Bartolini ©, Cianci, Santeramo, Brunozzi (60’ Nottoli), Muscas, Andreotti, Felleca, Belluomini (65’ Del Re). A disp.: Coco, Simoni, Pazzaglia, Balloni, Puviani, Viti, Polacchi. All.: Lavezzini.

REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Maccabruni (55’ Bani), Bertoni, Amico, Del Dotto, Guidi ©, Maffini (80’ Giani), Lazzarini (69’ Bellandi), Di Paola, Doveri, Pegollo. A disp.: Balestri, Da Prato, Benedetti, Pagliai, Seriani, Ballani. All.: Amoroso.

TERNA ARBITRALE: Rispoli (Locri), Giacomini (Viterbo), Gizzi (Ciampino).

RETI: Brunozzi (26’), Felleca (rig. 77’); Pegollo (10’), Guidi (rig. 17’).

AMMONITI: Santeramo, Muscas; Amico, Lazzarini, Doveri, Bani.

 

È un ritorno in campo dolceamaro quello del Real Forte Querceta, subito impegnato nel derby lucchese in casa del giovane GhiviBorgo targato Rino Lavezzini. Comunque soddisfatto della prestazione dei suoi, sull’altra panchina non può non storcere almeno un po’ la bocca mister Amoroso, soprattutto ripensando al vantaggio immediato. Già al 10’, infatti, Maffini pesca Pegollo con un cross dalla sinistra e la nuova punta vince il duello aereo con Santeramo, siglando di testa lo 0-1. Trascorso il quarto d’ora di gioco, è invece il lancio dalle retrovie da parte del 2002 Del Dotto a innescare lo scatto dell’ex Di Paola, arrestato soltanto dall’intervento di Santeramo, giudicato irregolare dall’arbitro Rispoli. Così si va dal dischetto, il solito dove l’ultima volta Guidi aveva sprecato l’opportunità di pareggiare la gara di ritorno dello scorso campionato; ma stavolta l’esperto numero 6 si conferma implacabile rigorista, trovando riscatto e raddoppio.

Il GhiviBorgo, però, non demorde e al 26’ accorcia le distanze grazie al piazzato di Brunozzi, al posto giusto nel momento giusto sull’assist di Muscas. Ancora pericoloso con Felleca dalla distanza e poi con la conclusione di Piccardi al termine dello scambio con lo stesso numero 10, la formazione di casa va a un passo dal pareggio allo scadere sull’azione di grande personalità di capitan Bartolini, che resiste agli assalti di Amico e di Doveri prima di allargare verso Belluomini; la doccia gelata pare servita, ma Adornato sale in cattedra e mantiene il vantaggio all’intervallo.

Nella ripresa si ripete il copione del finale di primo tempo: un propositivo GhiviBorgo alla ricerca del pareggio a impattare su un conservativo Real Forte Querceta. Anche se la prima vera palla-gol si presenta tra i piedi di Di Paola, che su lancio di Guidi spara addosso a Pagnini. A un passo dal K.O., il GhiviBorgo risuscita e trova il pareggio sull’inserimento del pimpante Piccardi premiato da Muscas; dalla sinistra, il terzino quota 2000 lascia partire un cross non irresistibile ma fatale nel trovare la deviazione di mano da parte di Bertoni in scivolata. Solito dischetto, solito esito ma marcatore differente: al 77’ Felleca fa 2-2.

Ma se la squadra rossobiancoceleste può portare a casa un punto, deve ringraziare anche il miracolo del portiere Pagnini al minuto 89, bravo e fortunato nell’opporsi alla conclusione di Pegollo, ultimo interprete dell’elegante triangolazione con Doveri e Di Paola.

Il tempo per metabolizzare sarà poco in casa Real Forte Querceta, perché alle porte c’è già l’impegnativa sfida di mercoledì, quando in Toscana arriverà il sodalizio romagnolo del Rimini.