USD Real Forte dei Marmi Querceta | Botta e risposta nel big match d’alta classifica
836
post-template-default,single,single-post,postid-836,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Botta e risposta nel big match d’alta classifica

Botta e risposta nel big match d’alta classifica

REAL FORTE QUERCETA: De Carlo, Bertoni, Angelotti, Biagini © (Musacci dal 75’), Tognarelli vv©, Baldassari (Amico dal 62’), Maggioni (Maccabruni dal 78’), Lazzarini, Falchini v© (Fantini dall’85’), Doveri (Chicchiarelli dall’85’), Di Paola. A disp.: Balestri, Del Dotto, Maffini, Pini. All.: Amoroso.

LUCCHESE 1905: Coletta, Bartolomei, Soldati, Cruciani, Papini, Benassi ©, Nannelli, Meucci (Nolé dal 45’+1’), Iadaresta, Vignali, Remorini (Bitep dal 72’). A disp.: Luglio, Pardini, Lici, Fazzi, Panati, Tarantino, Gueye. All.: Monaco.

TERNA ARBITRALE: Cutrufo (Catania), Fiore (Genova), De Santis (Avezzano).

RETI: Di Paola (rig. 17’); Remorini (38’).

AMMONITI: Tognarelli, Lazzarini, Falchini, Amico, Fantini; Benassi, Bitep.

 

Si respira l’aria delle grandi occasioni a Forte dei Marmi e la splendida cornice di pubblico, condita dalla sfilata della rappresentanza della scuola calcio élite del Forte dei Marmi 2015, rende omaggio a due compagini d’alta classifica, tra le più storiche della provincia di Lucca: ha il via Real Forte Querceta – Lucchese!

Costretto a fare i conti con l’emergenza difensiva, Amoroso deve forzare Tognarelli, seppur non in forma ottimale, e inserisce Baldassari, alla seconda da titolare in stagione. Solito 3-4-1-2, dunque, a far fronte al 4-2-3-1 di mister Monaco, che rischia già al 10’, quando Falchini raccoglie l’assist di Di Paola e con l’interno del piede impegna Coletta all’angolino. L’appuntamento con il gol è rimandato al minuto 17’, grazie al rigore procurato (ancora una volta) da Doveri; stavolta però a presentarsi sul dischetto non è lo squalificato Guidi, ma Di Paola, che nonostante l’intuizione del portiere porta in vantaggio i suoi. Per la risposta rossonera occorre attendere il minuto 38 e il contro-cross di Benassi che trova impreparata la difesa locale, trafitta dal rasoterra vincente di Remorini. Nel recupero c’è tempo per il guizzo di Doveri, ma l’incornata del numero 10 non trova la porta.

Nella ripresa va in scena un secondo tempo dalle più modeste emozioni e, se prima è il retropassaggio di testa di Cruciani a mettere in difficoltà Coletta fra i pali, al 56’ è tutto più facile sul debole tentativo di Falchini, che non rende omaggio al bel filtrante di Doveri. Nel finale ci prova pure Angelotti con un mancino a effetto, terminato sull’esterno della rete in maniera del tutto simile al primo squillo di Iadaresta, al 5’ di gioco, e così il cerchio si chiude, con l’arbitro pone fine alle ostilità.

Si conclude con un punto a testa, dunque, il big match di Serie D, con la distanza in classifica tra due sodalizi che rimane invariata, mentre il Prato capolista allunga sulla Lucchese.

 

Michele Marianelli