USD Real Forte dei Marmi Querceta | A Bra è Doveri show e rimonta Real!
830
post-template-default,single,single-post,postid-830,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

A Bra è Doveri show e rimonta Real!

A Bra è Doveri show e rimonta Real!

BRA: Bonofiglio, Ciccone (Turano dal 90’), Rossi ©, Cuoco (Bosio dal 40’), Petracca (Marchisione dal 76’), Brancato, Capellupo, Casolla, Campagna, Ghidinelli, Spera (Olivero dal 72’). A disp.: Pietropaolo Novallet, Tuzza, Magnaldi, Masina, Vergnano. All.: Daidola.

REAL FORTE QUERCETA: Manfredi (Balestri dal 45’), Bertoni, Angelotti, Biagini ©, Maggioni (Maccabruni dall’80’), Guidi, Maffini (Lazzarini dal 61’), Musacci (Amico dal 65’), Falchini (Chicchiarelli dall’86’), Doveri, Di Paola. All.: Amoroso.

TERNA ARBITRALE: Mihalache (Terni), Pampaloni (La Spezia), Della Monica (La Spezia).

RETI: Campagna (33’), Casolla (45’+1’); Guidi (rig. 71’), Doveri (73’, 88’).

AMMONITI: Ciccone, Rossi, Capellupo, Spera; Biagini, Guidi, Maffini.

 

Nella seconda giornata di ritorno del girone A di Serie D, all’”Attilio Bravi” di Bra succede di tutto: 2-3 il risultato finale, al termine di una gara che ha il sapore dell’incredibile.

Mentre mister Daidola schiera in campo un 4-3-1-2, mister Amoroso risponde con il 3-4-1-2, marchio di fabbrica dell’allenatore pisano, tornato a sedere in panchina dopo i tre mesi di stop. Vista la squalifica di De Carlo, in porta si posiziona Manfredi, mentre in difesa è Maggioni a colmare il vuoto lasciato dagli infortuni di Giovanelli e Tognarelli; Maffini si inserisce sull’out di destra e a centrocampo il sacrificato è Lazzarini, con Amoroso che opta per la regia d’esperienza Biagini-Musacci.

In un primo tempo tutto sommato equilibrato è il Bra a sbloccare il match alla mezz’ora con il fortuito gol di Campagna: sugli sviluppi di una rimessa laterale è lui a tentare un tiro senza pretese, che rimbalza docilmente sul palo per poi depositarsi in rete, con Manfredi spettatore e una tribuna basita. Ferito, il Real rischia di subire il raddoppio al 39’ sul colpo a effetto di Spera, che dal cuore dell’area raccoglie l’assist di Casolla ma manca l’incrocio più lontano. Se pochi minuti dopo è la traversa a fermare la rovesciata di Doveri per gli ospiti, nel recupero arriva addirittura il raddoppio che porta la firma di Casolla, anche se gran parte del merito è del solito Campagna, protagonista nella ricezione di un cambio di gioco sulla sinistra e, una volta accentratosi, ha lasciato partire un pallone parato ma non bloccato dal portiere, trasformandosi così in un assist al bacio per il numero 17 giallorosso.

Nella ripresa Balestri torna tra i pali, dopo il debutto di domenica scorsa, prendendo il posto di uno sconsolato Manfredi. Là davanti, invece, è ancora la sfortuna a frapporsi tra i versiliesi e il vantaggio, perché non passano tre minuti che il palo dice “No” all’incornata di Falchini, su punizione di Biagini. Il via alla rimonta, lo concede Rossi al 69’, stendendo in area Doveri; l’arbitro concede il penalty, realizzato dallo specialista Guidi due minuti più tardi. Sull’onda dell’entusiasmo, il Real agguanta il pareggio nell’immediato grazie all’azione personale di Doveri, abile nella sterzata in area e cinico nella realizzazione rasoterra. Però non basta, capitan Biagini e compagni vogliono dare un senso ancor maggiore a questa lunga trasferta e così, al minuto 88 (lo stesso del pareggio ligure della scorsa giornata), sull’ottavo e ultimo cross di Biagini dalla bandierina, ecco lo stacco vincente di Doveri, che di testa completa la rimonta e porta a casa i tre punti.

Dunque grande festa nello spogliatoio bianconerazzurro e durante il rientro a Forte dei Marmi, con il morale al massimo e un’ottima prestazione, presupposti ideali in vista della delicata sfida casalinga contro la Lucchese, in programma domenica prossima al “Necchi-Balloni”.

 

Michele Marianelli