USD Real Forte dei Marmi Querceta | Cade il Real Forte Querceta con la Lucchese
414
post-template-default,single,single-post,postid-414,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Cade il Real Forte Querceta con la Lucchese

REAL FORTE QUERCETA: De Carlo, Credendino, Bertoni, Biagini © (Pugliese dall’86’), Tognarelli, Guidi v©, Belluomini (Lazzarini dal 54’), Amico (Minichino dal 68’), Falchini (Molinaro dal 74’), Doveri (Fazzini dall’83’), Di Paola. A disp.: Manfredi, Maffini, Giovanelli, Baldassari. All.: Amoroso.

LUCCHESE 1905: Fontanelli, Lici, Pardini, Meucci v©, Visibelli, Papini, Tarantino (Remorini dal 45’), Nolé © (Cruciani dal 63’), Gueye (Bitep dall’89’), Vignali (Presicci dal 45’), Nannelli (Fazzi dall’85’). A disp.: Forciniti, Coselli, Balleri, Bartolomei. All.: Monaco.

TERNA ARBITRALE: Ferrieri Caputi (Livorno), Cinotti (Livorno), Angelini (Empoli).

RETI: Cruciani (rig. 69’).

AMMONITI: Tognarelli, Fazzini; Meucci, Visibelli, Fazzi.

 

Termina dopo soli novanta minuti l’avventura del Real Forte Querceta in Coppa Italia: la formazione di mister Amoroso, infatti, non ha saputo reagire al gol di Cruciani dagli undici metri e allora ai rossoneri è bastato gestire il match fino al triplice fischio. Ma nei minuti iniziali la gara ha rischiato di prendere una piega diametralmente opposta, quando al 9’ Falchini viene steso in area di rigore avversaria da Papini, costringendo la sig.ra Ferrieri Caputo a indicare il dischetto, sul quale si presenta lo specialista Guidi, ma il suo tiro viene intuito e parato da Fontanelli. Incassato il colpo dell’occasione fallita, capitan Biagini e compagni ci riprovano pochi secondi più tardi da corner, ma seppur in affanno la Lucchese allontana. Un buon Real mette di nuovo alle strette la formazione di Monaco al 20’, quando Di Paola riceve palla in area di rigore avversaria, sterza ma poi il suo destro lambisce il palo. Al 38’ altra palla-gol dei padroni di casa, stavolta con la splendida rovesciata di Doveri, terminata a lato. All’intervallo mister Monaco opera un paio di sostituzioni nel tentativo di scuotere la squadra e così è, perché gli avversari calano i ritmi di gioco in maniera importante e allora ai rossoneri è concesso qualcosa in più in termini di occasioni e cavalcate, spesso interrotte dagli interventi della linea difensiva bianconerazzurra, in particolare da Tognarelli, sempre deciso e attento. Forse ha peccato di eccessiva decisione il compagno di reparto Guidi al 69’, quando commette fallo sul Nannelli inducendo l’arbitro a concedere un nuovo penalty, stavolta realizzato dal neoentrato Cruciani. Da questo momento la formazione di casa non riuscirà più a impensierire la retroguardia avversaria e neppure le forze fresche messe in campo da mister Amoroso riescono a recuperare il match. Ecco allora che al triplice fischio a festeggiare è la gradinata tinta di rossonero con i suoi ultras, giunti sotto il sole cocente da Lucca per sostenere i propri beniamini.

Ai ragazzi di Amoroso non rimane che buttare giù il boccone amaro e tornare a lavorare sul campo, in preparazione della prima sfida di campionato, che li vedrà impegnati in trasferta a Vado Ligure.

 

Michele Marianelli